Insegna al tuo gatto a non mangiare cibo domestico

Una volta che un animale domestico ha scoperto che il cibo umano ha un sapore migliore del cibo per animali, non si può sapere fino a che punto si spingeranno per prenderne ancora un pezzettino, sopratutto se ci dimentichiamo di avere la cena già nei piatti sulla tavola. Questo discorso si applica soprattuto ai gatti essendo degli abili saltatori e di una mola abbastanza indicata per arrampicarsi anche su tavole alte o penisole.

Rubare dei piccoli pezzetti di cibo è un comportamento molto comune tra i gatti ma un grosso problema da affrontare per molti proprietari di gatti, disperati quando non riescono a controllare i piccoli furti del proprio gatto.
Con i loro grandi occhi e le loro faccine buffe e carine, sono molto persuasivi nel cercare di ottenere ciò che vogliono quando si tratta di cibo. Spesso è anche necessario dare loro un piccolo spintone per allontanarli dato che i gatti sono animali persistenti su quello che vogliono.

Segui questo articolo per suggerimenti su come insegnare al tuo gatto a non rubare nei vostri piatti

Insegnare al tuo gatto a non mendicare al tavolo o ovunque richiede persistenza e costanza, sia che lo fate con un gatto cucciolo o con un gatto adulto. Il primo passo è rinforzare correttamente il termine “No” rimuovendo il gatto dalla zona pranzo in qualsiasi punto. Se il tuo gatto persiste, prova a metterla in una stanza separata e chiudere la porta per una sorta di punizione leggera.
In alternativa, puoi posizionare in alcune zone della cucina delle piccole bottigliette di plastica che lo allontaneranno essendo una delle maggiori fobie dei gatti, qualche no unito a delle impostazioni rigide ci aiuteranno sicuramente a far capire al nostro gatto chi comanda in casa.

 

Non aiuta il tuo caso se dici “no” una notte, e la sera dopo tua figlia sta segretamente dando da mangiare al gatto sotto il tavolo. Tutti in casa devono essere fermi e assumersi la responsabilità di impedire al tuo gatto di spizzicare il cibo.
Indica la tua zona pranzo come una zona permanente off limits per gatti in modo che il tuo gatto capisca il suo posto mentre tu o la tua famiglia state mangiando. Un altro ottimo consiglio per insegnare al tuo gatto a non mendicare è sempre nutrire il tuo gatto dal suo piatto. Scegli un’area nella tua casa che è l’area destinata ai gatti e fagli sempre trovare acqua e cibo nello stesso posto.

 

A seconda delle dimensioni del tuo pavimento potresti dover essere creativo per nascondere la tua zona ” Cena ” al tuo gatto ma cercare dovete essere rigidi in queste impostazioni anche se all’inizio sembrerà tempo perso, alla lunga questa è una tecnica che funziona. Non vuoi che il tuo gatto stabilisca una connessione tra dove mangi e dove mangia in quanto penserà che sono entrambi uguali e che le è permesso mangiare qualsiasi cosa venga dal tuo piatto. Assicurati che il tuo gatto capisca quale piatto è suo aggiungendo cibo di alta qualità ogni giorno. Un pasto di qualità farà molto per assicurarsi che il tuo gatto sia nutrito abbastanza e che non sia annoiato dalla sua attuale situazione alimentare. Dai da mangiare al tuo gatto qualcosa che gli piace e che vuole mangiare in modo tale da allontanarlo dal cibo e dal suo.

Inoltre, se dai da mangiare al tuo gatto prima di mangiare te, molto probabilmente sarà troppo pieno per chiedere il cibo mentre voi mangiate. Rimuovi sempre il cibo avanzato dal tavolo o dalla sala da pranzo quando il tuo gatto è presente. Sappiamo che se gli metti in bocca cibo gustoso e gratuito, sarà difficile per lui non mordere.
Ripulisci dopo aver mangiato e cerca sempre di comprare il cibo preferito del tuo gatto, evita di dargli cibo fuori orario anche se lo elemosina costantemente, il gatto è come un bambino piccolo e va educato sia per gli orari sia per le tecniche di alimentazione.

Cerca sempre di tener pulito la zona da mangiare del tuo gatto, molte volte i gatti sono schizzinosi e si rifiutano di mangiare se sentono odori strani o sono disturbati da qualcosa fuori posto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *