Quali sono le razze canine più pulite?

Tutti i proprietari di cani sanno che ogni membro di famiglia a quattro zampe viene fornito con una certa quantità di disordine, ma alcuni cani sono naturalmente più puliti di altri? Imparando quali razze di cani sono i più puliti, puoi scegliere l’aggiunta pelosa migliore alla tua famiglia.

Definire sporco

Tutti i cani sono almeno un po ‘disordinati, ma la quantità di disordine che un proprietario di cane può tollerare varierà notevolmente. Per i proprietari con piccoli spazi, case in affitto, allergie per animali domestici o alta sensibilità a confusione, anche un cane un po ‘disordinato potrebbe essere troppo sporco. Il numero di animali domestici in casa, il tipo di razza, la personalità del cane, le dimensioni generali e altri fattori possono influenzare quanto un cane possa essere sporco o disordinato a un determinato proprietario.

Inoltre, un “pasticcio” può essere diverso per ogni proprietario di cane, e potrebbe includere lo spargimento del cane e la pelliccia, mangiare o bere comportamento e sbavare, odore, problemi di violazione della casa, comportamento di scavo o problemi di salute che potrebbero portare a comportamenti disordinati o problemi al corpo .

Razze di cani più puliti

A seconda di come il proprietario di un cane definisce un cane sporco, ci sono un certo numero di razze che sono generalmente considerate tra i cani più puliti disponibili. Mentre i cani individuali possono variare anche all’interno della stessa razza, queste razze di cani hanno in genere meno problemi con la perdita di pelo e forti odori naturali, sono meno inclini a comportamenti di disordine e sono più facilmente addomesticati. I cani più puliti includono:

  • American Hairless Terrier
  • Basenji
  • Bedlington Terrier
  • Bichon Frise
  • Chihuahua
  • Chow chow
  • Dalmata
  • Pinscher tedesco
  • Levriero
  • Mento giapponese
  • Maltese
  • Segugio del faraone
  • Barboncino
  • Whippet
  • Xoloitzcuintli

 

Mantenere il tuo cane pulito

Non importa quale razza di cane tu abbia, sarà un cane sporco e disordinato se non prendi le misure adeguate per tenere pulito il tuo animale. Per mantenere il tuo cane il più pulito può essere:

  • Fai il bagno e pulisci il tuo cane regolarmente, usando gli shampoo, i pennelli e altri strumenti per la toelettatura adatti agli animali domestici. Assicurati di tagliare il pelo del tuo cane in punti maleodoranti, come nella parte posteriore, i peli lunghi che rimangono bloccati nelle orecchie o il pelo sul viso che potrebbe incastrarlo.
  • Dai da mangiare al tuo cane una dieta sana e nutriente. Molti odori del corpo e della bocca sono causati da una cattiva alimentazione, e una cattiva alimentazione può anche contribuire a perdere pelo e spargimento eccessivo, frequenti defecazioni e problemi di salute che possono portare a più pasticcio e odori.
  • Visita regolarmente il veterinario per i controlli e includi le cure dentistiche nel regime medico del tuo cane. Un cane sano produrrà meno odori e svilupperà meno problemi che possono portare a condizioni disordinate o altre difficoltà.
  • Dai al tuo cane un sacco di esercizio fisico e allenamento appropriato con rinforzo positivo. Lavorare sull’energia extra del tuo animale domestico assicurerà che non ci siano disordinati comportamenti distruttivi, e se il tuo cane è adeguatamente addestrato, sarà meno probabile che crei disagi indesiderati.
  • Mantieni pulito lo spazio vitale del tuo cane. Ciò include il lavaggio della biancheria da letto e dei giocattoli, l’aspirazione o la pulizia di pavimenti e l’adozione di altri passaggi per la pulizia in modo che nessun odore, sporco, pelo di capannone o altri problemi diventino problematici.

Tutti i cani possono essere almeno un po ‘sporchi, a volte, ma se conosci il cane più pulito e fai i passi per mantenere il tuo cane pulito, quei problemi possono essere ridotti al minimo e non penserai mai di avere un cane sporco.

Vedi il prodotto su Amazon

Ultimo aggiornamento il 19 Marzo 2019 14:42

Come conoscere i segni di allergie negli animali domestici

Le allergie negli animali domestici sono più rare delle allergie negli esseri umani, ma possono comunque rendere gli animali a disagio e reazioni gravi possono causare gravi problemi di salute. I proprietari di animali domestici che riconoscono i sintomi allergici del loro animale domestico possono prendere provvedimenti per alleviare il disagio e aiutare gli animali domestici a condurre una vita felice e sana.

Cos’è un’allergia?

Un’allergia è la reazione del sistema immunitario a qualcosa che percepisce come una minaccia. Quando il sistema immunitario prende di mira un allergene, prende i passi necessari per minimizzare la minaccia ed eliminarla dal corpo. Quando quella minaccia percepita è un elemento ambientale comune, tuttavia, le reazioni allergiche possono intensificarsi e diventare acutamente scomode perché è impossibile rimuovere completamente l’allergene indesiderato. In questi casi, il trattamento medico può aiutare ad alleviare i sintomi e aiutare gli animali domestici ad adattarsi senza troppi disagi.

Sostanze alle quali gli animali sono più facilmente allergici:

  • Sostanze chimiche
  • Fumo di sigaretta
  • Polvere
  • Tessuti
  • Pulci
  • Alimenti
  • Medicazione
  • Muffa
  • Profumo
  • Polline
  • Le zecche

La gravità delle allergie degli animali domestici varierà, e non tutti gli animali domestici hanno la stessa reazione allo stesso allergene. Alcuni animali possono anche essere allergici a più oggetti, rendendo più difficile individuare i pericoli allergici che causano reazioni scomode.

Sintomi di allergia negli animali domestici

Gli animali domestici possono reagire alle allergie in vari modi. Le reazioni tipiche includono:

  • Prurito, pelle arrossata
  • Eccessivo graffio o mordente come un tipo di graffio
  • Occhi o naso eccessivamente gocciolanti
  • Starnuti o dispnea
  • Vomito, diarrea o altri problemi digestivi
  • Respiro russare o irregolare durante il sonno
  • Leccate costanti, in particolare della stessa area
  • Zampe gonfie o arrossate
  • Infezioni dell’orecchio cronico o perdita di orecchio
  • Perdita di capelli in aree a chiazze
  • Welts, piaghe o croste sulla pelle
I sintomi di allergia degli animali domestici possono variare di giorno in giorno, a seconda di cosa sta causando la loro reazione e il loro livello di esposizione all’allergene. Quando i sintomi sono ricorrenti o aumentano di intensità, tuttavia, è importante cercare l’assistenza di un veterinario per una corretta diagnosi dell’allergia e trovare il trattamento appropriato per rendere l’animale più a suo agio.
In alcuni casi, i semplici cambiamenti nello stile di vita possono ridurre o eliminare drasticamente i sintomi dell’animale, mentre allergie più gravi possono richiedere un trattamento continuo. In ogni caso, tuttavia, notare e riconoscere i segni di allergie negli animali domestici è il primo passo per aiutare a ridurre al minimo il disagio di quelle allergie.

 

Cosa Succede se si Sveglia un Gatto mentre Dorme? Le Reazioni Assurde

Ti sarà capitato molte volte di voler svegliare il gatto mentre dorme, ma per paura di eventuali ripercussioni hai sempre evitato e in realtà non hai fatto male. Quali sono i comportamenti se dovesse esser svegliato nel suo momento di relax?

I gatti dormono la maggior parte delle ore perché necessitano di farlo. Sono dei momenti di relax totale in cui si ricaricano per poi essere più forti che mai. Quel che forse non sai è che nonostante ciò, i felini sono sempre sull’attenti.

Fai dormire il tuo gatto in tranquillità

I felini sono una tipologia di animali che hanno un comportamento particolare e a se stante, per alcuni (sopratutto per chi possiede un cane) quasi incomprensibile. I gatti per esempio, nonostante riposino circa 16 ore su 24, non sono del tutto assenti, infatti vigilano anche quando sembra che stiano dormendo.

Premettendo che ogni gatto ha un carattere che varia in modo soggettivo, ma la gran parte di essi odia esser svegliati nella loro fase REM. Le reazioni potrebbero essere più o meno negative, solo il padrone conosce a pieno il suo animale domestico.

Disturbare un felino nel suo momento di rilassamento, non solo equivale a impedirgli di rasserenarsi ma scuoterai il suo sistema nervoso.

Maometto tagliò una parte del proprio mantello per non svegliare il gatto che ci dormiva sopra.

Disturbare un gatto mentre dorme: ecco gli effetti controproducenti [VIDEO]

Come è stato spiegato precedentemente, ogni gatto avrà una sua reazione. Al momento del risveglio è altrettanto importante attendere che sia lui a venire da te per farsi coccolare, giocare o semplicemente richiedere il cibo nei suoi pochi momenti di fame.

Nei due video che ti mostrerò qui sotto, vedrai due reazioni differenti nel momento in cui si prova a svegliare un gatto mentre dorme.

Reazione decisamente aggressiva

In questo caso la reazione è decisamente aggressiva. Come si nota il felino non ha affatto gradito di esser stato toccato nella sua fase REM.

Al risveglio è in stato di agitazione, difficilmente metabolizzerà che il suo padrone voleva solamente regalargli un senso di affetto.

Il felino che apprezza notevolmente

In questo video è il gatto dorme adorabilmente e si nota dal viso la felicità e il senso di pace che sta provando. La padrone lo riempie di coccole, nonostante lui stia riposando si evince la goduria e il piacere di quelle carezze.

Naturalmente bisognerebbe prestare sempre molta attenzione in questi momenti delicati, soprattutto variabili non solo in base al carattere ma anche allo stato d’animo del tuo gatto domestico.

I cani si sentono membri della famiglia, ora lo conferma anche la scienza

Senza dubbio per noi i cani sono come dei figli, non ci serviva una ricerca scientifica per provarlo, ma la curiosità sicuramente la fa da padrone e a volte è curioso sapere cosa pensano i nostri amici a 4 zampe fa sicuramente piacere.

Ma se noi li consideriamo come dei figli, loro come ci vedono esattamente?

Per loro siamo padroni? Amici? compagni di un viaggio che per loro è fatto di croccantini e coccole? o semplicemente degli umani che gli danno da mangiare a comando?

Se per ora solo voi avete pensato che quel simpatico pelosetto che vi girava per casa fosse degno dell’amore che date ad un figlio, ora abbiamo la certezza che anche noi per lui siamo come dei figli, si sente parte della nostra famiglia allo stesso modo che noi lo consideriamo parte della nostra.

Ora la scienza è riuscita a dimostrare che per il cane riconosce la sua famiglia umana come fosse un’appartenente della propria famiglia, un insieme fatto di attenzioni e coccole, arrivando addirittura a sviluppare un istinto familiare di protezione come in una gerarchia consolidata.

Uno studio scientifico che ha studiato il comportamento dei cani

Un gruppo di ricercatori ha infatti utilizzato una risonanza magnetica su un campione di cani rilevando la loro attività celebrale dopo averli sottoposti a una serie di stimoli. I cani sono preparati ad affrontare tutti questi nuovi stimoli per poter avere una diagnosi quanto più possibile vicino alla perfezione, la preparazione che ha permesso di eseguire agli studiosi gli esami consisteva in stimoli positivi che hanno permesso agli animali di mantenere la calma durante gli esami, queste tecniche hanno permesso agli studiosi di mappare la zona del cervello in cui si concentrano le emozioni.

Da questa mappatura è risultato che l’attività dei cani aumentava nel momento in cui venivano indicati segnali legati a oggetti, cibo, odori di persone vicine o comunque stimoli correlati ad un essere umano familiare. Un risultato che arriva a confermare anche i dati di un precedente studio che aveva registrato un intensificarsi dell’attività mentale degli animali quando i cani ascoltavano la voce di qualcuno che conoscevano.

Queste ricerche scientifiche sicuramente hanno dato un risultato scontato per il 90% di noi padroni di cani, ma sicuramente per noi che diamo veramente un pezzo di cuore a questi pelosetti hanno un valore di ritorno molto significativo,  anche quando andiamo via per un caffè e li sentiamo piangere ci viene a magone incredibile o abbiamo paura per loro quando c’è il temporale o i fuochi d’artificio tanto fastidiosi per le sue piccole orecchiette.

Tutto sommato continueremo a voler bene al nostro pelosetto come se fosse un figlio, con o senza studi scentifici.

Il tuo gatto ha bisogno che gli ricordi che deve mangiare? allora Leggi qua

Molti gatti possono essere mangiatori davvero schizzinosi, la maggior parte degli animali domestici arriverà di corsa durante i pasti e alcuni potrebbero persino essere insistenti o aggressivi nel momento del pasto, se i loro proprietari non stanno servendo a loro il cibo abbastanza velocemente. Se il tuo gatto invece sembra dimenticarsi dei pasti, ignorare i pasti o perdere interesse nel mangiare, tuttavia, puoi prendere dei semplici accorgimenti per dare loro il buon esempio e mantenere il tuo gatto in salute.

Fai fare una visita al tuo veterinario

Qualsiasi cambiamento nell’appetito o nei modelli alimentari può essere un segnale di avvertimento e, se il gatto dimentica i pasti, il primo passo dovrebbe essere una visita dal veterinario di fiducia. Ci può essere un motivo qualsiasi di salute per un gatto per iniziare a evitare i pasti, dalla semplice carie o al mal di bocca, a condizioni più gravi come ulcere, malattie renali, blocchi intestinali o diversi tipi di cancro.

Il tuo veterinario metterà alla prova il tuo gatto e sarà in grado di escludere diversi problemi, individuare eventuali cause di salute per il cambiamento dell’appetito del gatto e offrire consigli per correggere il problema. Se nessun problema di salute è ovvio, tuttavia, il passo successivo potrebbe essere quello di essere gentili e ricordare al tuo gatto che deve mangiare.

Ricorda al tuo gatto di mangiare

I gatti possono iniziare a perdere interesse nei pasti per diversi motivi, tra cui senilità, ansia, paura, dolore o generale alimentazione pignola. Fornendo al tuo gatto indizi e incoraggiamenti, tuttavia, puoi superare questo comportamento e aiutare il tuo gatto ad essere più a suo agio ad ogni pasto.

Offrire pasti più piccoli ma con maggiore frequenza
Generalmente i gatti non mangiano tutti in una volta e se offri al tuo gatto un pasto abbondante solo una o due volte al giorno, potrebbero non finire tutto il cibo. Invece, offri diversi pasti più piccoli durante il giorno in concomitanza con la fame del tuo animale domestico e saranno felici di pulire il piatto. meno quantità ma con più regolarità.

Mantieni pulito
I gatti hanno sensazioni olfattive molto sviluppate, e anche lievi modifiche possono rendere un pasto meno appetitoso. Se la ciotola del tuo gatto, il materassino o l’area intorno ai piatti non è pulita o ha un nuovo odore ( Magari hai cambiato il prodotto per le pulizie quotidiane), il gatto potrebbe essere riluttante a mangiare.

Ricorda la routine
I gatti sono creature abitudinarie e sono a loro agio quando i pasti sono offerti nello stesso momento e nello stesso modo ogni giorno. Questo significa usare gli stessi piatti nello stesso posto ed evitare distrazioni nuove o insolite. Rumori di costruzione nelle vicinanze, un ospite in casa o un nuovo animale domestico possono tutti eliminare il comportamento alimentare del gatto e per evitare di causare stress al tuo gatto dovrebbero essere evitati.

Compra il loro cibo preferito

I gatti si abituano agli stessi pasti e spesso resistono ai cambiamenti nei gusti o nelle trame dei cibi preferiti, saltando anche i pasti se non hanno familiarità con il cibo. Se devi cambiare il cibo del tuo gatto, mescola gradualmente il nuovo cibo con i loro vecchi piatti preferiti nel corso di una settimana o due in modo che possano adattarsi e il loro sistema digestivo non sia turbato.

Crea un ambiente sicuro
I Gatti hanno preferenze diverse per quanto devono essere sicuri quando mangiano. Alcuni gatti hanno bisogno di compagnia e si alimentano facilmente con altri animali domestici o mentre siete nelle vicinanze, ma eviteranno di mangiare se sono soli. Altri gatti si sentono più sicuri se possono mangiare da soli senza temere che il loro cibo venga portato via. Impara le preferenze del tuo gatto e fornisci i pasti nel modo che preferiscono.

Usa indizi auditivi
Dare ai gatti un piccolo incoraggiamento può aiutarli a ricordare di mangiare. Usa i comandi verbali – lo stesso comando, offerto in un tono positivo – con ogni pasto, e diventerà un indizio che sta alimentando il tempo. Puoi anche usare una campana, un fischietto o altro indizio uditivo, e se il tuo gatto lascia pochi morsi non mangiati, ripetere l’indizio può aiutarli a ricordare di terminare il pasto.

Fate le coccole al vostro animale dopo mangiato

Trasforma il momento del pasto in un’esperienza positiva e piacevole lodando il tuo gatto quando mangia. Le parole confortanti in un tono amichevole o in un dolce petting possono aiutare a rilassare il gatto e far loro sapere che stanno bene quando mangiano, il che può aiutare a ridurre qualsiasi paura o ansia che possa influire sui pasti.

L’utilizzo di diversi promemoria per l’alimentazione può aiutare il tuo gatto a ricordare di mangiare in modo più efficace. Col tempo, il gatto imparerà quegli indizi di alimentazione e non mancherà mai più un pasto.

Suggerimenti per aiutare il tuo gatto a perdere peso

L’obesità è uno dei problemi di salute più comuni che affliggono i gatti domestici e il sovrappeso o l’obesità possono compromettere seriamente la salute, la qualità della vita e persino la durata della vita del tuo gatto. Prendere provvedimenti per aiutare il tuo animale a perdere chili in eccesso non è difficile, ma deve essere fatto con attenzione per mantenere il tuo gatto felice e sano.

Conseguenze dell’obesità felina

Un gatto con qualche chilo di troppo può soffrire di gravi problemi di salute, e i gatti gravemente obesi possono affrontare una serie di problemi di salute devastanti, tra cui:

  • Artrite e articolazioni gonfie
  • Displasia dell’anca e zoppia
  • Diabete
  • Pressione sanguigna alta
  • Problemi di pelle
  • Difficoltà respiratorie
  • Malattia del cuore
  • Malattia del fegato
  • Infezioni del tratto urinario
  • Maggior rischio di alcuni tumori

Con cosi tante conseguenze per quei chili di troppo, dovresti pensare subito di aiutare il tuo gatto a perdere peso.

Aiuta il tuo gatto a perdere peso

Due fattori principali influenzano i gatti in sovrappeso: mangiano troppo e si muovono troppo poco. La normalizzazione della dieta del gatto e del suo livello di attività può aiutare il tuo animale a perdere peso, ma assicurati di consultare il veterinario prima di apportare modifiche importanti allo stile di vita del tuo gatto. Il tuo veterinario può aiutare a determinare quanto può essere sovrappeso il tuo gatto e può consigliare un peso target a cui mirare.

Mettere il tuo gatto a dieta:

  • Fornire 2-4 piccoli pasti al giorno, ma evitare “alimentazione h24” con una ciotola di crocchette o altro cibo disponibile tutto il giorno. È essenziale monitorare i pasti del tuo gatto per essere sicuro che il tuo animale domestico non ingerisca troppe calorie e una fonte di cibo sempre disponibile rende difficile evitare l’eccesso di cibo.
  • A poco a poco modifica la dieta del gatto da una dieta ricca di carboidrati di cibo secco a una dieta di cibo in scatola con contenuti più alti di proteine ​​e acqua. I carboidrati sono calorie vuote per i gatti, ma le proteine ​​sono migliori per una buona energia e per i muscoli attivi. Più acqua promuoverà una migliore digestione e la salute delle vie urinarie.
  • Riduci al minimo o elimina i dolcetti dalla dieta del tuo gatto, o conta con coscienza le leccornie per assicurarti di non alimentare troppo il tuo gatto fuori dai pasti. Piccole porzioni di pollo cotto sono delle prelibatezze che hanno meno additivi e conservanti, ma non vanno ad appesantire troppo il fegato del nostro gatto.
  • Prendi in considerazione l’utilizzo di alimenti per gatti formulati per felini in sovrappeso. Questi alimenti sono generalmente progettati non solo per fornire un adeguato equilibrio di nutrienti e minerali essenziali per il tuo gatto, ma sono più bassi di grassi e carboidrati che possono portare ad un aumento di peso.

Per l’attività fisica del tuo gatto:

  • Fornisci al tuo gatto un intrigante condominio multi-livello da esplorare. Salire su diversi livelli, grattando i pali, saltando su e giù dagli scaffali per rilassarsi e girovagando per il loro appartamento contribuirà a costruire muscoli e bruciare calorie.
  • Nascondi cibo e dolcetti per incoraggiare il tuo gatto a fare esercizio. Questo simula anche la caccia naturale e aiuta il tuo gatto a soddisfare i propri istinti predatori in un modo sicuro. Più devono lavorare per il loro cibo, più calorie useranno prima di mangiarlo.
  • Crea un sacco di tempo di gioco con il tuo gatto e usa diverse attività per farli muovere. Giocattoli come piume attaccate alle stringhe, palle con campane, anche l’utilizzo del laser per farlo muovere può essere un ottimo strumento.
  • Prendi in considerazione la possibilità di tenere un altro gatto per fornire un compagno di giochi per più attività e interazione. I gatti giocheranno l’uno con l’altro e quell’attività extra aiuterà a mantenere in forma entrambi gli animali domestici. Il tuo gatto può anche fare un nuovo amico con altri tipi di animali domestici, e tutte le attività saranno utili per la sua salute.
  • Prova a camminare con il tuo gatto, sicuramente non sarà facile ma se abituato fin da piccolo con il guinzaglio potrete fare diverse passeggiate con il vostro felino. Una soluzione sicuramente estrema, ma per la sua salute potrebbe essere l’ideale.

Controlla sempre la salute del tuo gatto, cerca sempre di osservare le sue mosse e di far mantenere una graduale e costate diminuzione del suo peso, lo sappiamo anche noi di Dog-Shop che un gatto paffutello è sicuramente carino e coccoloso, ma devi pensare alla sua salute che quel cuoricino cosi piccolo non possa sopportare un peso superiore alla sua stazza.

 

Vedi il prodotto su Amazon

3,69€
4,49
disponibile
1 nuovo da 3,69€
Amazon.it
Spedizione gratuita
10,49€
18,96
disponibile
3 nuovo da 10,49€
Amazon.it
Spedizione gratuita
49,95€
disponibile
7 nuovo da 36,37€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 19 Marzo 2019 14:43

Aiutare i cani ad affrontare i nostri ospiti

I cani possono avere molte reazioni diverse ai visitatori, possono saltare gioiosi in festa e farsi accarezzare ovunque, ma possono anche ringhiare ed abbaiare allo sconosciuto, specialmente se indossa oggetti o manifesta atteggiamenti che a lui possono sembrare minacciosi.
Ogni proprietario di cani dovrebbe prendere provvedimenti per addestrare il fido compagno a reagire in modo appropriato quando arrivano gli ospiti, e ci sono diversi modi per aiutare i cani ad avere un comportamento migliore quando invitiamo ospiti a casa.

La socializzazione del tuo cane è essenziale

Molti cani reagiscono male ai visitatori perché non sono abituati ad essere circondati da estranei, sopratutto se tendono ad avvicinarsi subito ad accarezzarli. Una socializzazione e una formazione adeguate fin dalla tenera età, aiuterà il nostro cane ad imparare come comportarsi quando ci sono degli ospiti sia in casa che fuori. Organizzare sessioni di allenamento di gruppo, fare passeggiate attraverso aree affollate, visitare i parchi per cani, organizzare anche delle uscite sin da piccolo con altri cuccioli o con gente che lo circonda lo abituerà più facilmente alla socializzazione, più un cane è abituato agli estranei, più accetteranno gli ospiti in casa.

Aiuta il tuo cane ad affrontare i visitatori nel giusto modo 

Ci sono diversi modi per aiutare i cani ad adattarsi alla presenza di un visitatore estraneo senza che questo scateni subito aggressività nel nostro compagno a 4 zampe.

Fornire al cane uno spazio sicuro e addestrarlo ad usarlo
Può trattarsi di una casetta, di un letto o di un angolo della stanza dove sanno di essere al sicuro. Questo dovrebbe essere lo spazio stabilito dal cane, e possono essere premiati per usarlo con un giocattolo o un bastoncino da masticare. Il cane dovrebbe essere addestrato per andare in quel punto con un semplice comando, che può essere utilizzato ogni volta che arriva un ospite, in attesa di dare il giusto tempo a tutti e due di ambientarsi.

Rinforzando tutti i comandi di allenamento, specialmente “stay” “down” e “no”
Il rafforzamento della formazione aiuta a mantenere il controllo sul proprio animale domestico. Concentrarsi su comandi che saranno importanti attorno agli ospiti aiuterà il cane a ricordare i suoi modi e ad esibire un comportamento corretto quando avremo visite improvvise, ricordatevi sempre di premiare il comportamento positivo del vostro cucciolo.

Legare il cane quando arriva un ospite
L’uso di un guinzaglio morbido corto può ricordare al cane il comportamento corretto da mantenere, con l’uso del guinzaglio il proprietario avrà sempre il controllo per ridurre al minimo il salto o altri comportamenti inadeguati. Tieni il guinzaglio vicino alla porta e allena il cane per accettarlo ogni volta che qualcuno bussa o suona il campanello. Ciò contribuirà anche a tenere il cane sotto controllo in modo che non corra fuori dalla porta quando si apre, evitando che corra sulla strada e rimanga investito.

Fare prima un incontro fuori e poi entrare insieme
I cani molto territoriali possono accettare meglio gli ospiti se viene fatta fare conoscenza in un’area neutrale per l’animale cosi da smorzare immediatamente la grinta che avrebbe durante un incontro nel suo ” Territorio “. Quindi una volta fatto questo incontro l’ospite può entrare in casa e sistemarsi, e dopo un minuto o due il cane e il proprietario possono entrare. Quando il cane vede che l’ospite è già parte del territorio, i problemi di dominanza possono essere ridotti notevolmente.

Presentare il cane correttamente
I cani conoscono i nuovi arrivati ​​attraverso l’atto dell’annusare, quindi permettono al cane di salutare gli ospiti a modo loro. Consentire al cane di avvicinarsi e conoscere l’ospite in modo che possano accettare il visitatore più facilmente. Il proprietario può guidare la mano di un ospite sul naso del cane per un’introduzione formale e un mix di profumo che il cane capirà e che memorizzerà anche nel futuro per i prossimi incontri.

Premia sempre un buon comportamento
Quando un cane risponde ai comandi e reagisce appropriatamente a un ospite, ricompensa quel comportamento con una parola gentile, un colpetto sulla testa o una gustosa sorpresa. Ciò rafforzerà il buon comportamento del cane per le visite future.

Anche se non tutte le tecniche saranno efficaci con ogni cane, l’uso di diverse tattiche per aiutarli ad abituarsi agli ospiti aiuterà il cane a sviluppare dei modi comportamentali idonei ad avere visitatori a casa.

Aiutare gli ospiti ad affrontare il nostro cane

Ci sono momenti in cui il comportamento di un ospite può causare a un cane ancora maggiore ansia, cerchiamo di inviare segnali misti all’animale. Per mantenere tutti a proprio agio:

  • Informa gli ospiti di eventuali cattive abitudini del cane, sottolineando che l’animale è ancora in fase di addestramento e non è sempre abituato ai visitatori. Mostra all’ospite quali comandi verbali o segnali dovrebbero essere usati in modo che il cane trovi indizi coerenti su come comportarsi.
  • Se il cane è sensibile a determinati stimoli, fai sapere all’ospite e chiedi di non contribuire all’ansia dell’animale. Ad esempio, forti profumi o dopobarba possono aumentare l’ansia nei cani, e chiedere al visitatore di non utilizzarne uno può aiutare a minimizzare il cattivo comportamento.
  • Lascia che l’ospite ricompensi il buon comportamento del cane con qualche croccantino o leccornia da condividere con il cane. Ciò aiuterà anche il cane a riconoscere la gerarchia dei visitatori in modo che si comportino di conseguenza quando qualcuno viene a visitare.
  • Se l’ospite ha paura dei cani o ha gravi allergie agli animali domestici, potrebbe essere meglio mettere in gabbia il cane o tenerli in una stanza diversa o fuori mentre il visitatore è presente. Le interazioni limitanti possono semplificare con facilità le situazioni più difficili.

Può essere imbarazzante e scomodo quando un cane è scortese o aggressivo nei confronti di un visitatore sopratutto se il comportamento e reiterato ogni volta che viene a trovarci, ma con una formazione costante, socializzazione adeguata e buone tecniche per affrontare gli ospiti, ogni cane può avere le buone maniere per salutare e interagire con i nostri ospiti.

Tenere un gatto anche se siete allergici, ecco alcuni accorgimenti

Se sai di avere un’allergia ai gatti, possederne uno può a volte essere una cosa veramente difficile. Se però desideri a tutti i costi avere un felino in giro, ecco alcune cose che dovresti prendere in considerazione se vuoi inserire nel tuo ambiente domestico un piccolo pelosetto.

Tendaggi e pavimenti
Sicuramente i principali colpevoli di tenere peli di animali domestici nella vostra casa sono il tappeto e l’altro le tende da cucina, è meglio avere pavimenti in legno se possibile, ma se non lo fai, aspirali regolarmente con un filtro approvato HEPA. Dovresti anche sostituire il tuo drappeggio con le tende piene in modo che il pelo non rimanga incastrato ogni volta che il tuo animale si andrà a strofinare.

Zone Off Limits
Se hai un gatto che ti può far manifestare allergie, tienilo completamente fuori dalla tua camera da letto. Ciò contribuirà ad eliminare il problema in uno dei luoghi più importanti della tua casa e in quelli dove magari tendi ad avere un abbigliamento meno protettivo.

Purificare l’aria che respiriamo
Uno dei migliori dispositivi per fermare peli di animali domestici in casa è un dispositivo di purificazione dell’aria. Si consiglia di prendere in considerazione l’acquisto di uno che potrete acquistare ad un prezzo esclusivo cliccando qui.

Scegliere saggiamente
Se non possiedi già un gatto ma hai intenzione di prenderne uno, scegline uno che sia una specie a pelo corto. Inoltre, per ulteriore diligenza, prova a trascorrere un po ‘di tempo con il gatto prima di adottarlo per vedere come reagisci. Non farti prendere dalla smania del momento di avere una animaletto in casa, se siete allergici dovrete calcolare che per una buona parte della vostra vita dovrete passare un pò di tempo a pulire e igienizzare la vostra casa.

 

Vedi il prodotto su Amazon

Ultimo aggiornamento il 19 Marzo 2019 14:43

I fuochi d’artificio spaventano i nostri animali, ecco come comportarvi

Sono tantissimi i cani e gli animali che si spaventano già ai primi fuochi d’artificio di Capodanno o di altre feste e ricorrenze. Tipicamente a capodanno vengono sparati fuochi d’artificio per festeggiare l’arrivo dell’anno nuovo, una pratica non sicuramente salutare sia per i nostri amici animali che per le mani di chi lancia i fuori d’artificio.

Lo scoppio e subito dopo la paura del nostro amico a 4 zampe

La paura dello scoppio deriva principalmente dalla sensibilità del loro udito, avendo un apparato acustico molto superiore alla norma, i nostri animali soffrono notevolmente lo scoppio tremendo che provocano i fuochi d’artificio.
Quando il nostro cane inizia a tremare, scappare o tentare  di nascondersioppure manifesta altri chiari sintomi di disagio possiamo mettere in atto alcune tecniche e attenzioni per evitargli di passare un brutto quarto d’ora.

Consigli per il benessere del tuo cane durante i fuochi d’artificio

 

  • Resta con lui e cerca di distrarlo tenendolo impegnato con il gioco o con qualche altra attività piacevole.
  • Evita di uscire nelle ore  intorno alla mezzanotte e cerca di non lasciarlo uscire fuori in terrazza, sul balcone o in cortile, dove potrebbe essere anche raggiunto da qualche petardo lanciato da qualche ragazzino.
  • Per minimizzare il rumore dei fuochi d’artificio puoi accendere la radio o la tv e chiudere bene porte e finestre abbassando le tapparelle o chiudendo le persiane.
  • Se si spaventa, lascia che si nasconda dove preferisce e ignoralo il più possibile: non sgridarlo, non chiamarlo, non consolarlo e non cercare di farlo uscire dal suo rifugio dove si sentirà sicuramente più al sicuro rispetto che a stare in giro.
  • Quando si sarà rilassato uscirà da solo dal suo nascondiglio, cerca di coccolarlo e di farlo sentire al sicuro, qualche carezza sicuramente farà bene al suo umore.
  • Evitiamo soluzioni fai-da-te somministrando tranquillanti: alcuni sono addirittura controindicati e possono far aumentare lo stato fobico.
  • Se durante il Capodanno scopriamo che il nostro animale soffre particolarmente i botti, sarà meglio organizzarci per correre ai ripari.
  • Usa, anche ogni scoppio il Rescue Remedy dei Fiori di Bach, disponibile anche in versione spray, per aiutare il tuo animale a tranquillizzarsi.

 

Vedi il prodotto su Amazon

15,49€
15,54
disponibile
7 nuovo da 15,40€
Amazon.it
Spedizione gratuita
12,99€
disponibile
17 nuovo da 9,98€
Amazon.it
Spedizione gratuita
11,96€
disponibile
5 nuovo da 5,35€
15,00€
disponibile
7 nuovo da 5,12€
Amazon.it
Spedizione gratuita
5,30€
13,50
non disponibile
7 nuovo da 5,30€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 19 Marzo 2019 14:43

Le Migliori Idee per far Giocare in Casa un Cane e Non farlo soffrire di Solitudine

Il tuo cane è triste e non sai come farlo svagare? Vorresti sapere come farlo giocare in casa e renderlo più felice? Grazie ad una serie di idee che ti verranno proposte, saprai quale si addice maggiormente al carattere del tuo animale.

I giochi per cani sono davvero molteplici, alcuni servono per favorire e agevolare la masticazione, altri sono utili come anti-stress e altri ancora semplicemente li divertono grazie ai suoni o alle forme strambe dei giocattoli.

Le migliori idee per far divertire il tuo cane

In molti si domandano quali sono i migliori giochi da fare in casa con il cane. Una delle idee più semplici è quella dello scatolone. In esso basterà mettere i giocattoli del tuo animale e lasciarlo giocare liberamente.

In alternativa per rendere lo svago ancora più spassoso potrai introdurre al suo interno degli snack o croccantini, per allenare il fiuto del cagnolino e allo stesso tempo per incentivarlo a divertirsi.

Insegui il peluche

Procurati un peluche e legalo con un filo che a sua volta sarà attaccato ad un bastone. Non appena riuscirai ad attirare l’attenzione del cane, lì inizierà il divertimento.

Sposta il peluche legato in modo che il cane inizi ad inseguirlo, adesso non resta che far correre il tuo animale domestico, fallo saltare e continua fino a farlo sfinire.

Un po’ di musica a suon di versi

Non sempre i cani hanno il desiderio di giocare, ci sono giornate in cui vorrebbero semplicemente rilassarsi e pensare un po’ a se stessi.

Un altro metodo (sicuramente meno conosciuto) è quello di far ascoltare musica al tuo cane. Può sembrare un paradosso, ma i risultati saranno affascinanti e iper positivi.

In tre semplici step potrai far rilassare il tuo animale al punto da renderlo meno pensieroso e più incline ai pensieri positivi.

  1. Fai in modo che si distenda e che assume una posizione comoda.
  2. Metti alcuni brani musicali in cui sono presenti anche versi di animali selvatici.
  3. Stai al suo fianco e inizia a coccolarlo per farlo sentire protetto e per aumentare il relax.

Questo esperimento è stato testato da alcuni esperti, che hanno notato (dopo 5 minuti circa) un relax totale del cane.

Forse per alcuni sarà difficile pensarlo, ma il cane necessita di trovare un buon equilibrio tra relax e divertimento. Se entrambi i desideri vengono esauditi, allora eviterai o quanto meno diminuirai al tuo animale domestico, la probabilità di soffrire di solitudine o peggio ancora cadere in depressione.